TARANTO dice NO a ILVA, ENI e CEMENTIR !!!

http://ambientitalia.blogspot.it/

L'ILVA è più grande della città che la ospita (ed infatti si estende per ben 1500 ettari, quindi circa 2,5 volte il centro abitato di Taranto da cui dista soltanto qualche decina di metri; inoltre produce il 92% della diossina italiana e l'8,8% della diossina europea).
E ora vogliono pure raddoppiare l'ENI col progetto TEMPA ROSSA !
Secondo voi tutto questo è normale?
Finiamola di pensare che Taranto dipende dall'industria per il lavoro !
Taranto può rinascere diventando una città turistica, avendo bellezze paesaggistiche e storiche davvero uniche.
Taranto, la Città dei Due Mari, potrebbe essere la Venezia del Sud Italia.
E ricordate che la vita vostra e dei vostri cari sta al di sopra di tutto e non è né di destra né di sinistra !